Primo giorno da blogger a spoleto

E’ arrivato il giorno della partenza per questa esperienza inaspettata che mi accompagnera’ nei prossimi 15 gg. Percorrendo i 400 km circa che separano Reggio Emilia a Spoleto, non ho pensieri particolari se non che sono felice per me stessa: questa occasione mi dara’ la possibilita’ di vivere per lungo tempo, come spettatore ed opinionista spettacoli ed eventi del festival, la citta’ e l’Umbria con escursioni tematiche organizzate.
Manco dall’Umbria da tempo. Quando vivevo nelle Marche mi capitava di mettere un piede nel verde territorio limitrofo. Perugia ed Assisi, Castelluccio e la sua valle, le verdi colline, i paesi ricchi di medioevo e di storia. Da quando vivo a Reggio Emilia questi affondi sono venuti meno. Tra l’Umbria e me oltre a 400 km, esperienze ed anni trascorsi, viaggi e paesaggi di mondi anche lontani. Come ritrovero’ questa regione? Cosa mi stupira’ di essa? Cosa mi piacera’ ritrovare? Cosa lascero’ di me?
Il paesaggio purtroppo e’ avvolto dal grigio e dalla pioggia di questo fredda giornata di giugno. Scorgere Assisi e la sua cattedrale e’ sempre emozionante…il giallo chiarore della pietra del centro storico si staglia fra il verde delle colline e il grigio del cielo.
Arrivo a Spoleto: si sale e si scende per le vie del centro in cui turisti della citta’ e del festival, italiani e stranieri, passeggiano e pranzano su distese che colorano e animano le strade.
Ci ospitera’ l’hotel aurora, hotel carino e centrale ( http://www.hotelauroraspoleto.it): svolte le formalita’ del caso, mi raggiunge Cino Wang Platania, amico di vecchia data e colui che mi ha suggerito di partecipare al contest. Conosco parte dello staf di e20umbria, giovani ragazze che hanno collaborato a questo progetto sicuramente molto accattivante e dinamico. Trascorriamo il tempo del pranzo a raccontarci cose del passato ed entrando dentro la specificita’ del luogo, Spoleto, del festival, del contest.
E’ una giornata dedicata all’accoglienza, alla comprensione di dove sono (anche se non bastera’…perche’ troppo nuova come esperienza per me) alle amicizie (vecchie) ed alla conoscenza di gente che e’ blogger, non per caso come me. Cammino per le strade di Spoleto sotto la pioggia: e’ un po’ di tempo che i miei piedi non hanno “il piacere” di essere solleticati da sanpietrini sporgenti che solleticano il mio tatto. Salite e discese muovono Spoleto in un susseguirsi di locali, piazzette, negozi con tipicita’ e palazzi con mattoni. La pioggia confonde e disturba il breve tratto che percorriamo verso il palazzo amministrativo del festival, dove faremo una riunione di coordinamento e condivisione della nostra partecipazione al festival.
Faccio cosi’ conoscenza, veloce e informale con gli altri blogger: giovani e coetanei uomini e donne che vivranno con me questa esperienza con tempi e modalita’ soggettive.
Come il contest anche noi ci dividiamo in due categorie: cultura e territorio. E’ una separazione formale ma che consente di dare anche delle priorita’. Non potendo avere un libero accesso ad ogni evento, creiamo una scaletta ed un programma che permettera’ una turnazione agli eventi in programma. Il festival si svolge in due settimane ma il fine settimana gli eventi si intensificano e ci sono gli appuntamenti di maggior rilievo. Al termine della riunione si e’ pianificato che personalmente domani parteciperò alle mostre che apriranno in vari luoghi della citta’, sabato degli eventi / conferenze gratuiti e domenica lo spettacolo di danza del teatro nuovo Gian Carlo menotti “the piano upstairs” con il ritorno alle scene dell’étoile Alessandra Ferri. Ci sono poi altri spettacoli della domenica di cui ci daranno disponiblita’ domani. La macchina del festival sta partendo e e20umbria anche…
Torno in albergo con le due blogger Sara e Francesca scambiandoci qualche impressione…piove…piove…piove…
Chissa? Blogger bagnato sara’ anche blogger fortunato? 😉
Una piccola tregua il tempo ce la concede per cena: io, sara, marco, francesca, fabrizio facciamo cena presso la Taverna dei duchi http://tavernadeiduchi.jimdo.com/ , un ristorante centrale e caratteristico dove abbiamo la possibilita’ di scegliere tra buone pietanze tipiche alla pizza.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s